DISTILLERIA RICICLA VINO SPUTATO AGLI EVENTI E LO RIMETTE IN VENDITA

Peter Bignell, australiano, nella vita produce whisky di segale nella sua distilleria alimentata da biodiesel.

Un giorno, mentre si trovava con amici in una conferenza di degustazione di vini, che come da tradizione la maggior parte viene sputata in un secchio per provarne molti cosi da non ubriacarsi, ha avuto una brillante idea.

Per Bignell tutto quel vino buttato era uno spreco, così si è accordato con gli organizzatori dell’evento per raccogliere il vino e poterlo così distillare nella sua azienda.

Raccolti 500 litri di vino, processato a dovere per dodici mesi, Bignell aveva creato uno spirit da 80 gradi, che ha chiamato “Kissing A Stranger”, tradotto Baciare uno Sconosciuto.

Per quanto possa essere disgustoso, il calore durante il processo di distillazione è capace di eliminare la quasi totalità dei germi.

Lascia un commento